gyoza
Dal mondo

Gyoza

Gyoza: dei deliziosi ravioli giapponesi ormai entrati a far parte anche della nostra sfera culinaria. In realtà, questi ravioli derivano dall’antica ricetta tradizionale cinese dei jiaozi , dai quali si differenziano però per una maggiore quantità di aglio e per una pasta esterna più sottile.

I gyoza prevedono di solito un ripieno di carne macinata di maiale, cavolo cinese, erba cipollina, zenzero e aglio avvolto in una sottilissima pasta di acqua e farina.

Si possono però preparare anche con i gamberi o con le verdure per una versione vegetariana.

La cottura può essere a vapore o alla piastra.

INGREDIENTI

Per la pasta
  • 300 g Farina
  • 150 g Acqua calda
  • 3 g Sale
Per il ripieno
  • 600 g Macinato di maiale
  • 1/2 Pianta di verza
  • 2 Cipollotti
  • 2 Spicchi d’aglio
  • q.b. Zenzero
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Salsa di soia

Con questa dose otterrete circa 40 ravioli.

PROCEDIMENTO

Iniziate preparando la pasta per i vostri gyoza.

Sciogliete il sale nell’acqua bollente e versatela lentamente in una ciotola con la farina setacciata e amalgamate bene il composto.

Lavorate l’impasto per circa 10 minuti finché non avrete ottenuto una consistenza liscia ed omogenea.

Coprite con la pellicola e fate riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo, preparate il ripieno.

Pulite e mondate i cipollotti e private l’aglio dell’anima.

Tritate finemente ed aggiungete al macinato di maiale.

Tritate alla stessa maniera del cavolo cinese, o della verza e aggiungete al ripieno.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti, grattugiate un po’ di zenzero ( mettetene poco per volta, altrimenti rischiate che risulti troppo forte), mettete un goccino di salsa di soia ( senza esagerare, altrimenti diventa salato!) e aggiustate di sale e pepe.

Stendete la pasta molto sottile con l’aiuto di un mattarello e spolverando il piano di lavoro con dell’amido di mais per non farla attaccare.

Pìù riuscirete a stenderla sottile, più buoni risulteranno i ravioli : una pasta troppo spessa farà fatica a cuocere!

Con un coppapasta da 8 cm (o in alternativa un bicchiere) ricavate dei dischi.

Adagiatevi sopra un cucchiaino di ripieno, bagnate leggermente i bordi e chiudeteli creando tante piccole pieghe.

Mettete un po’ di olio si sesamo o in alternativa dell’olio di semi in una padella antiaderente, e fate dorare i vostri gyoza.

Non appena si sarà creata la crosticina sul fondo, versate mezzo bicchiere d’acqua nella padella e coprite con un coperchio.

Dopo 4-5 minuti i vostri ravioli saranno cotti : togliete il coperchio, controllate che la pasta sia cotta e versate un filo d’olio in padella per rendere il fondo ancora più croccante.

Serviteli caldi accompagnati da abbondante salsa di soia.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Tipi di file supportati: immagini, video - Dimensioni massime allegato: 16 MB.